Roma - Le stanze di Raffaello: "La scuola di Atene" Guest House Roma - Vaticano

Residenza Paolo VI
Image/paolovi_home_01.jpg Image/paolovi_home_02.jpg Image/paolovi_home_03.jpg Image/paolovi_home_04.jpg
Prenota Online
codice Iata
Cancella

Le stanze di Raffaello: "La scuola di Atene"

"La scuola di Atene" è un affresco di cm 772 di base realizzato tra il 1509 ed il 1511 dal pittore Raffaello Sanzio. È conservato nella Stanza delle Segnature nei Palazzi Vaticani di Città del Vaticano. Questo dipinto è uno dei massimi capolavori del Rinascimento. Sotto le magnifiche volte a botte di un immaginario edificio classico appaiono celebri filosofi dell'antichità mentre discutono le loro scuole di pensiero. Venne commissionato da papa Giulio II come parte di una serie di dipinti per la sua biblioteca privata nel Palazzo Vaticano. La sala venne in seguito utilizzata per la firma di documenti ed è per questo motivo che viene chiamata la Stanza della Segnatura.
A sinistra della scena domina la statua di Apollo, mentre a destra quella di Minerva. Sotto sono dipinti due rilievi: una Lotta di ignudi ed un Tritone che rapisce una nereide.
Al centro, incorniciati da un arco aperto sul cielo, figurano i due principali filosofi dell'antichità, Platone ed Aristotele. Platone, dipinto con le sembianze di Leonardo da Vinci, regge in mano la sua opera Timeo ed indica il cielo con un dito, mentre Aristotele regge l'Estetica e rivolge il palmo della mano verso terra.
Attorno a loro ed ad altri filosofi e matematici sono raccolti in gruppi i loro seguaci. All'estrema sinistra c'è Epicuro, alle cui spalle è presente Federico Gonzaga fanciullo. Al centro, in primo piano, c'è Eraclito con le sembianze di Michelangelo che appoggia il gomito su un grande blocco, mentre all'estrema destra troviamo Euclide, con i tratti del Bramante, che disegna su una lavagnetta a terra.
Infine, i due giovani che si trovanno all'estrema destra, in vesti contemporanee all'epoca della creazione dell'affresco, sono degli autoritratti di Raffaello stesso con l'amico e collega Sodoma.
Gli studiosi pensano che il ritratto di Eraclito sia stato aggiunto in seguito, ad opera compiuta.
Infatti nella Biblioteca Ambrosiana di Milano è conservato il cartone finale disegnato di proprio pugno da Raffaello, dove non compare la figura di Eraclito. Probabilmente l'autore, dopo aver visto il lavoro che Michelangelo aveva compiuto per la Cappella Sistina (una cui parte viene mostrata il 14 agosto 1511), si è sentito in dovere di aggiungere il ritratto del suo rivale nel suo affresco, dandogli le sembianze del filosofo greco.
Offerte speciali
  • Offerta Last Minute

    Risparmi ulteriori 20% sulla Tariffa Flessibile
  • Minimum stay 3 nights

    Risparmio del 15% con un minimo di 3 pernottamenti
  • Tariffa Advance Booking-Prenota ora

    Prenota prima e risparmi il 5 % sulla Tariffa Flessibile
  • Natale con il Santo Padre

    Vivere il Natale a Roma è una delle esperienze più indimenticabili e spirituali della vita.
  • Capodanno nel Cuore del Vaticano

    La notte di San Silvestro a Roma può trasformarsi in un'esperienza molto speciale se si  incontra il Santo Padre
  • Tariffa Flessibile

    Migliore Tariffa Internet senza restrizioni
Eventi
  • Residenza Paolo VI


    Cena Vigilia di Natale e Cenone 2014




    Come tutte gli anni stiamo organizzando per il periodo Natalizio alcuni Eventi nelle nostra esclusiva struttura d’epoca, ubicata nella splendida cornice di Piazza S. Pietro.
     

    Aperitivo in terrazza con splendida vista sulla Basilica di San Pietro.


Amadeus: FGROM563
Sabre: FG68167
Galileo: FG29678
Worldspan: FGROMRP